Skip to content

Agevolazioni Aziende Campania: finanziamenti a tasso zero per investimenti

12 maggio 2015

Bando di agevolazioni sul Fondo Regionale per lo sviluppo delle PMI campane Misura “Intervento straordinario per la competitività” – Regione Campania

 CONTATTACI SUBITO per informazioni.

Sono state pubblicate sul BURC n. 27 del 04/05/2015 le direttive di attuazione sulla misura “Intervento straordinario per la competitività” ai sensi dell’Obiettivo Operativo 2.4 Credito e Finanza Innovativa che prevede l’erogazione di finanziamenti per MPMI operanti nel settore industriale, commerciale e turistico, e della valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e naturalistico.

 La dotazione finanziaria complessiva è pari a 120 milioni di euro.

 Destinatari

Possono beneficiare delle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese con almeno una sede operativa in Regione Campania, che all’atto della presentazione della domanda siano regolarmente costituite da almeno due anni e regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese.

Le imprese inoltre devono essere in regola con le normative fiscali, previdenziali, assicurative, contributive, non essere in condizioni di difficoltà, non aver chiuso la stessa o analoga attività nel periodo precedente, ecc..,  avere la piena disponibilità dell’immobile ove viene realizzato l’investimento e lo stesso deve essere pienamente rispondente ai vigenti specifici vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso;

Settori ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni tutte le attività individuate con i codici ATECO 2007 ad eccezione dei seguenti:

  • Settore produzione primaria prodotti agricoli
  • Settore della pesca e dell’acquacoltura
  • Settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli (reg. UE 651/2014)
  • Settore siderurgico, del carbone, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dei trasporti e delle relative infrastrutture, produzione e della distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche
  • Settori di cui all’art. 13 reg. UE 651/2014

Programmi ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni i seguenti programmi di investimento:

  • Ampliamento, diversificazione, riconversione, riorganizzazione delle unità produttive esistenti;
  • Creazione di nuove unità produttive di beni e servizi e centrali di potenziamento logistico;
  • Realizzazione di aggregazioni tra due o più operatori e/o alla realizzazione di integrazioni a monte o a valle dei processi produttivi e di erogazione dei servizi;
  • Miglioramento delle performance energetiche ed ambientali , innovazione tecnologica di processo e/o di prodotto, potenziamento delle reti commerciali e distributive in Italia;
  • Miglioramento dell’immagine e strategie di marketing in partnership con altri operatori, creazione, valorizzazione e tutela di proprietà intellettuali;
  • Nuovi investimenti, ampliamento, ammodernamento e ristrutturazione delle strutture turistico – alberghiere;
  • Introduzione di impianti e soluzioni architettoniche finalizzate ad accrescere la sicurezza, l’accessibilità e il comfort delle strutture.

Spese ammissibili

I programmi di investimento dovranno comportare spese ammissibili comprese tra:

  • Un minimo di € 200.000,00 ed un massimo di € 2.500.000,00 per i programmi rientranti nel settore Industria e servizi;
  • Un minimo di € 100.000,00 ed un massimo di € 1.500.000,00 per i programmi rientranti nel settore Turismo e commercio;
  • Un minimo di € 50.000,00 ed un massimo di € 500.000,00 per i programmi rientranti nel settore altri operatori;

Le spese ammissibili sono le seguenti:

  • Opere murarie e assimilate limitatamente a
    • Lavori edili, se funzionalmente correlati agli investimenti in macchinari e/o attrezzature;
    • Realizzazione di impiantistica aziendale;
    • Miglioramento degli standard di sicurezza e dell’accessibilità , risparmio energetico, abbattimento delle barriere architettoniche.
  • Impianti industriali e specifici;
  • Macchinari e attrezzature varie;
  • Spese per la creazione ed il potenziamento dei sistemi di vendita in Italia, di comunicazione e promozione via web;
  • Servizi di consulenza prestati da consulenti esterni, purché direttamente connessi agli altri investimenti oggetto del programma, nel limite del 10% dell’importo complessivo dell’investimento ammesso
  • Diritti di brevetto, licenze e know-how che siano utilizzati esclusivamente presso la sede beneficiaria degli aiuti, che siano ammortizzabili ed acquisiti a condizioni di mercato da terzi, che siano esposti nell’attivo di bilancio per almeno tre anni.
  • Arredi;
  • Ogni altra spesa di gestione compatibile con il regolamento UE 651/2014.

Non sono ammissibili le seguenti spese

  • Attività connesse all’esportazione
  • Acquisti di attivi materiali, immateriali e consulenze di proprietà o prestate da soci e coniugi e parenti;
  • Investimenti realizzati tramite locazione finanziaria;
  • Lavori in economia;
  • Interessi passivi;
  • Beni acquistati a fini dimostrativi;
  • Beni già finanziati da norme nazionali o comunitarie;
  • Interessi debitori, commissioni finanziarie;
  • L’IVA può essere ammissibile solo se non sia recuperabile dal beneficiario.

Agevolazioni concedibili

Le agevolazioni sono concesse nella forma del “finanziamento a tasso agevolato per una copertura massima del 80% del programma di investimento.

La durata del finanziamento è di 10 anni (40 rate trimestrali posticipate costanti) ed il tasso è dello 0%.

Le garanzie saranno esplicitate all’atto della sottoscrizione del contratto. Il finanziamento ottenuto sarà rapportato al proprio rating.

Procedura per la presentazione

Le modalità di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni saranno rese note con l’emanazione dell’Avviso da parte di Sviluppo Campania.

La domanda di finanziamento dovrà essere comunque corredata da una serie di documentazioni e dichiarazioni tra le quali ad esempio: copia degli ultimi due bilanci approvati, conto economico aggiornato, elenco dei debiti finanziari a medio termine, documentazione economica di progetto relativa all’investimento da realizzare (computo metrico, preventivi, ecc..), documentazione attestante la cantierabilità del programma di investimento nel caso di opere murarie se necessitano di autorizzazioni preventive, ecc..

Valutazione

La valutazione comprenderà :

  • una istruttoria di ammissibilità per accertare la corretta presentazione della domanda, la completezza della documentazione, la sussistenza dei requisiti di ammissibilità;

e successivamente

  • una valutazione tecnica del programma di investimento che comprenderà la coerenza del programma con le finalità del bando, la congruità dell’investimento, la validità e sostenibilità tecnica ed economico finanziaria, la cantierabilità del programma.

Una volta ammessa la domanda, sarà sottoscritto il contratto di finanziamento.

Erogazioni delle agevolazioni

Le erogazioni avverranno di regola per stato di avanzamento e per anticipazione con le modalità previste nell’Avviso di prossima emanazione.

CONTATTACI SUBITO per informazioni, oppure invia una richiesta compilando il form sottostante:

www.studioamich.it
www.studioacademy.it

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: